2000/01

Inizia la cavalcata del duo Berti/Rossi che finalmente centra la promozione in C1! Dopo un deludente quinto posto nella stagione regolare che penalizza la squadra in vista dei playoff, l’Unione in semifinale estromette la Pro Patria seconda classificata (alle spalle del Padova promosso direttamente) vincendo 1-0 in casa e 2-3 a Busto. In finale contro il Mestre non c’è storia, vittoria sia casalinga che in trasferta per 2-0. Le maglie sono identiche all’anno prima, cambia solamente lo sponsor, Banca Popolare FriulAdria, che accompagnerà gli alabardati anche nella successiva stagione.

1.Sponsor Tecnico: ERREA. Sponsor Commerciale: BANCA POPOLARE FRIULADRIA (Gruppo Intesa).

Nelle immagini, due istantanee di Miko Gubellini (di nuovo capocannoniere della squadra con 12 reti come l’anno prima), che durante la stagione indossa sia la numero 10 che la 11 (piccola curiosità, a volte vengono utilizzati i pantaloncini bianchi, recuperati dal completo di due anni prima), Boscolo e Parisi a fine partita e una scena di esultanza con Provitali e Caliari (che veste proprio la maglia n.10).

 

2.Sponsor Tecnico: ERREA. Sponsor Commerciale: BANCA POPOLARE FRIULADRIA (Gruppo Intesa). Calciatore: DE POLI.

Nell’unico ritaglio di giornale raffigurante giocatori in maglia bianca reperito finora, Alessandro Parisi nella trasferta di Mestre (sconfitta per 2-0) durante la stagione regolare.

3.Sponsor Tecnico: ERREA. Sponsor Commerciale: BANCA POPOLARE FRIULADRIA (Gruppo Intesa). Calciatore: GUBELLINI.

Maglia a manica lunga di Mirko Gubellini. Nella prima immagine a Mestre indossa proprio la 11 ma a manica corta, mentre nei due ritagli di giornale due momenti della finale che sancirà il ritorno in C1 dopo ben 5 anni di C2. Nell’ultimo scatto, il compianto Amilcare Berti con un giovanissimo Marco Borriello, che nelle sue uniche tredici apparizioni in alabardato andrà a segno due volte, nella terz’ultima giornata contro il Novara e nella finale di ritorno a Mestre.