Giacomo Calò

Nato a Trieste il 5 febbraio 1997, il regista ha iniziato a giocare nel Domio, poi nove anni nel Trieste Calcio (la squadra del rione di Borgo San Sergio, dove è stato anche allenato da suo padre Ruggiero) e tre stagioni nella Triestina fino alla categoria Allievi. L’esperienza con la principale squadra cittadina si interrompe col fallimento del 2012 e Giacomo, svincolato, firma per la Sampdoria dove gioca quattro anni tra Allievi Nazionali e Primavera (45 presenze e 9 reti in quest’ultima.

Nel 2016 i blucerchiati mandano Giacomo in prestito al Pontedera, Lega Pro girone A, dove scende in campo per 33 volte e realizza il suo primo gol tra i Pro a Siena (sconfitta per 2-1).

L’estate successiva la Sampdoria decide di non riscattare il cartellino ed il classe ’97 firma per la Juve Stabia, scendendo in campo per 24 volte.

Nel 2018/19 colleziona 39 presenze (comprensive delle due in Tim Cup e altrettante in Coppa Italia Serie C) segnando 4 reti (contro Viterbese, Rende, Casertana e Paganese) che consentono alle “vespe” di tornare in serie B dopo sei anni.

La stagione 2019/20 è quella della consacrazione: a luglio viene acquistato dal Genoa per quattro milioni di euro (contratto quadriennale) che lo lascia maturare a Castellammare in serie B, dove realizza 3 gol (contro Benevento, Crotone e Spezia) in 25 presenze (comprensive della sconfitta in Coppa Italia ai rigori contro l’Imolese), prima dello stop al campionato per Coronavirus.

Nelle 121 partite da centrocampista professionista ha segnato 8 reti (dati aggiornati all’8 marzo 2020, ultima partita JuveStabia – Spezia prima dello stop per pandemia da SARS Cov-2).

1.Stagione: 2019/2020. Squadra: JUVE STABIA. Sponsor Tecnico: GIVOVA. Sponsor Commerciali: SPADA ROMA – Autoshopping. Partita: Chievo – JuveStabia 2-3 (13/12/19)

Maglia indossata a Verona contro il Chievo, con ancora segni di campo. Nelle foto Giacomo esulta per la prima rete di Addae e dopo il rigore decisivo di Forte al 91′.