Max Tonetto

Nato a Trieste il 18 novembre 1974, cresce nelle giovanili del San Giovanni (squadra dell’omonimo quartiere del capoluogo giuliano) e della Reggiana, esordisce nella massima serie coi granata nel 1996 (dopo due stagioni in prestito a Fano e Ravenna). Milita due stagioni nell’Empoli, prima di passare al Milan, che sarà proprietario del cartellino fino al 2001. In seguito va in prestito al Bologna e poi al Lecce. Resta in Salento per ben quattro stagioni, diventando anche capitano nel 2003. Svincolato, nel 2004, indossa per due annate la casacca blucerchiata della Sampdoria, prima di approdare nella Capitale, sponda giallorossa, dove giocherà le sue ultime quattro stagioni da professionista, vincendo due Coppe Italia ed una Supercoppa Italiana. Grazie alle ottime prestazioni con la Roma si guadagna la convocazione in nazionale nel 2007 (fino alla convocazione di Andrea Petagna per Italia-Albania di marzo 2017, è stato l’ultimo triestino ad aver vestito la maglia azzurra) per Italia-Scozia e Isole Faer Oer-Italia (scende in campo soltanto in quest’ultimo match con la maglia qui sotto esposta).

Nelle 520 partite da difensore ha segnato 20 volte.

1.Stagione: 1998/1999. Squadra: EMPOLI. Sponsor Tecnico: ERREA. Sponsor Commerciale: SAMMONTANA.

Nelle immagini, una formazione dei toscani schierata a inizio partita (Max è l’ultimo accosciato a destra), un momento di Juventus-Empoli terminata 0-0 (Pane e Di Napoli contro Iuliano) del 22 novembre 1998 e la figurina Panini del terzino triestino.

 

2.Stagione: 1999/2000. Squadra: BOLOGNA. Sponsor Tecnico: DIADORA. Sponsor Commerciale: GRANAROLO. Partita: REGGINA – BOLOGNA 1-0 (6/2/2000)

Maglia indossata nella terza delle undici presenze col Bologna, scambiata con un calciatore della squadra calabrese alla fine del match deciso dal gol di Andrea Pirlo. Nelle immagini, tre istantanee della sfida di Coppa Italia contro l’Inter del 1° dicembre 1999 con Pierre Wome e Massimo Paganin che affrontano Roberto Baggio e due primi piani di Giovanni Piacentini e Nicola Ventola.

3.Stagione: 2002/2003. Squadra: LECCE. Sponsor Tecnico: ASICS. Sponsor Commerciale: SALENTO D’AMARE.

4.Stagione: 2004/2005. Squadra: SAMPDORIA. Sponsor Tecnico: KAPPA. Sponsor Commerciale: ERG.

Nelle due immagini, Max Tonetto con la maglia a manica corta, contro Vincenzo Montella in Sampdoria – Roma (2-1 con reti proprio di Tonetto e Montella, oltre al rigore di Flachi) e Ferronetti in Sampdoria – Parma 1-0 (anche qui rigore di Flachi).

5.Stagione: 2004/2005. Squadra: SAMPDORIA. Sponsor Tecnico: KAPPA. Sponsor Commerciale: ERG. PartitaATALANTA – SAMPDORIA 0-0 07/11/2004

Nelle due immagini, Max durante le trasferte al Meazza. Contro l’Inter, il terzino triestino segna la prima rete blucerchiata in quella che verrà ricordata come la partita della storica rimonta nerazzurra, da 0-2 a 3-2 nei minuti di recupero, con reti di Vieri e Recoba.

6.Stagione: 2007. Squadra: ITALIA. Sponsor Tecnico: PUMA. Partita: FAR OER-ITALIA 1-2 02/06/2007 (qualificazioni Euro 2008)

Maglia dell’unica partita giocata da Max in Nazionale (convocato anche a fine marzo per Italia-Scozia senza scendere in campo) a Torshavn. Nelle foto, due scatti della partita decisa dalla doppietta di Filippo Inzaghi e la n.3 indossata da Grosso nel match di ritorno a Modena.

7.Stagione: 2007/2008. Squadra: ROMA. Sponsor Tecnico: KAPPA. Sponsor Commerciale: WIND. Partita: CATANIA-ROMA 1-1 08/05/2008 semifinale Tim Cup

Nella prima foto, Max mentre affronta Diego Tristan a Livorno, partita terminata 1-1. Nella seconda immagine, il terzino a Catania nell’ultima giornata di campionato, conclusa sempre 1-1 con reti di Vucinic e Martinez (assieme a Tonetto nella foto).